“Dobbiamo far leva sul prodotto di qualità e sul made in Italy”

Mauro Papalini intervistato da CUOREECONOMICO

Mauro Papalini, già presidente di Confindustria Pesaro e Urbino, ha analizzato il momento storico intervistato da CUOREECONOMICO.

“Non dobbiamo far morire l’economia. Gli aiuti e le sovvenzioni concesse non portano investimenti, ma solo debiti da ripagare. Servivano piuttosto finanziamenti per uno sviluppo che potesse far muovere l’economia e generare occupazione. Siamo carenti nelle infrastrutture, non mi riferisco solo a strade e ferrovie ma anche infrastrutture digitali come la fibra ottica”.

“E’ un anno in cui non possiamo parlare di sviluppo, ma siamo stati pronti a intercettare le esigenze del mercato. C’è un’attenzione particolare alla sanificazione nel privato e il nostro comparto ne ha beneficiato, ma ci sono settori come l’hospitality, teatri e in alcuni casi centri commerciali in cui si è rallentato. Dove potrebbe esserci sviluppo assistiamo a un rallentamento, soprattutto nel pubblico come nelle scuole o in altri ambienti”.

Vedi anche l’articolo pubblicato sul sito di CUOREECONOMICO.